HOME PAGE
\ Interviste \ Più viste \ Biciocchi Rosa\ Biciocchi Rosa \ leggi testo

07/08/2006

Biodiversità


Documento senza titolo

Lama Mocogno
Lorenzo Giovinetti
Agricoltore  

PARTE 1

Quanti anni ha Lorenzo?
Lorenzo: 78 qui ad ottobre
Sta lavorando, l’abbiamo vista arrivare con un trattore?
Lorenzo: beh lavorando… un po’ ma non faccio mica tutta la giornata eh…
Qual è stato il suo lavoro?
Lorenzo: il mio lavoro è sempre stato lavorare la terra, le bestie…quei lavori li
Lavorava la terra sua, di proprietà?
Lorenzo: si, di nostra proprietà prima poca poi dopo piano piano ci siamo un po’ allargati
Quanta terra avete adesso?
Lorenzo: non so, circa 17 -18 ettari
C’è tutta la famiglia che lavora qui?
Lorenzo: eravamo in due fratelli dopo lui è morto. Abbiamo smesso anche le bestie, teniamo qualche vitella
Una volta che bestie avevate?
Lorenzo: qua noi tenevamo la nostrana ci dicevano, una mucca grigia
Solo la nostrana o anche altre razze?
Lorenzo: si, dopo abbiamo cominciato a cambiare
Allora che vacche avete preso?
Lorenzo: dopo abbiamo preso due vacche bianche, della val padana ci dicevano. Poi cominciò la bruna alpina poi dopo siamo andati a finire con le olandesi per fare più latte
Si ricorda quando siete passati da una razza all’altra?
Lorenzo: forse noi che abbiamo fatto un po’ di cambio ma pochi alla volta perché allora non eravamo mica tanto … sarà stato del ’65-70
Che avevate preso la bianca?
Lorenzo: avevano preso due mucche bianche da un mio zio alla Serra
Di tutte le razze che ha avuto quali erano le migliori per lei?
Lorenzo: per me la vacca bianca era una vacca migliore, anche la bruna alpina però la bruna alpina faceva meno latte, perché qua siamo partiti con degli incroci
La bruna alpina con la nostrana?
Lorenzo: no, la bruna alpina con la nostrana no perché venivano dei vitelli troppo robusti, allora si incrociava la nostrana con il bianco
Una volta i nostrani li tenevano per allevare i buoi, è vero?
Lorenzo: ma lavoravano anche le mucche, si arava con quattro mucche ...come si poteva poi…due poi con timone una gerla dicevamo noi si mettevano le altre due
Quali erano le più brave a lavorare?
Lorenzo: per il lavoro diciamo quando si aveva la nostrana tutte le bestie le domavamo da 17-18 mesi si incominciava da piccoline, poi dopo la bruna alpina non l’abbiamo mica mai adoperata per il lavoro, e la bianca quelle due mucche che avevamo preso da mio zio, quelle erano già abituate a lavorare, poi si è smesso sono arrivati i trattori
Di tori quanti ne avevate?
Lorenzo: prima uno che era nostrano poi dopo abbiamo cominciato a tenerne uno nostrano e uno bianco che lo prendevamo poi sempre da mio zio, quando li avevamo poi noi li allevavamo sotto le nostre se lo facevano se no lo prendevano da nostro zio
Rendeva tenere un toro da monta?
Lorenzo: mah, più che altro per non camminare neanche in giro poi è passato dei periodi che si prendeva qualcosa quando sono dati via qua Dalla Torri, ma noi lavoravamo molto giù per di qua Pian della Valle, Olina venivano qua
Avevate una autorizzazione per tenere i tori da monta?
Lorenzo: si, si portavano a Montecenere, perché allora non c’era mica la strada. Venivano i veterinari li guardavano e poi mandavano un bollettario…ce n’ho ancora uno ma quello è dell’85 che dopo poi abbiamo smesso
Come venivate pagati voi per il lavoro del toro?
Lorenzo: so che i primi anni che c’era ancora mio padre si prendeva 10 lire mi sembra poi dopo 10 mila lire, la monta era tre volte
Cioè?
Lorenzo: se no si prendeva il primo colpo, bisognava ridarcelo, poi il secondo e anche il terzo e poi si ripartiva dal nuovo
Cosa si dava da mangiare a questi tori?
Lorenzo: fieno e farina, al toro si dava più farina che alle mucche nei periodi che c’era le monte perché il periodo da monta era aprile, maggio e giugno dopo qualche d’una…però si teneva tutto l’anno i tori
Un toro mediamente che vita aveva?
Lorenzo: il nostrano finita la monta i la stricheva, il castrevan poi ci facevano il bue
Gli altri invece?
Lorenzo: gli altri quando avevano due anni, due e mezzo si vendevano al macellaio
Tutti gli anni del nostrano allevavate uno nuovo?
Lorenzo: tutti gli anni se ne allevava uno
Le bianche che ci diceva prima quando avete smesso di tenerle?
Lorenzo: l’ultima la dobbiamo aver smessa dell’80, quando abbiamo fatto lo stallone. Era una mucca che aveva più di vent’anni ma era una mucca così buona, mai sbagliato il parto. Invece la sua compagna ha durato quattro, cinque anni poi non prendeva più il parto. Poi abbiamo cominciato a prendere due-tre brune alpine poi si è cominciato con l’olandese dopo si è fatto il caseificio ci voleva più latte…
Perché la bianca quanto latte faceva?
Lorenzo: ma la bianca, le nostre due facevano sui 12-13 kg di latte, ma lavoravano anche loro eh.
 Si facevano arare, si facevano anche portare a casa la roba
Passando alle olandesi il latte secondo te com’è?
Lorenzo: passando alle olandesi il latte è un po’ più triste, mancava vitamina, mancava un po’ di tutto, mancava caseina così dicevano…ne facevano molto di più però…..
 Qua vicino c’erano diverse fiere del bestiame?
Lorenzo: c’era due fiere a Montecenere una era il primo giorno di agosto
Cosa si faceva?
Lorenzo: si andava in fiera con le bestie per vendere
Quando erano queste fiere?
Lorenzo: a Montecenere c’era il primo di agosto e poi per San Andrea alla fine di novembre mi sembra, veniva la gente da tutte le parti poi c’era la fiera di Santa Lucia che era il tredici dicembre: era una fiera grandissima
Una fiera sempre del bestiame?
Lorenzo: si dove c’erano manze, buoi, tutto….a Lama per San Pietro ..